Dialetto: Modena

Va a cagare (in un campo) di piante di aglio.

da Anonimo

Non vede neppure un prete nella neve.

da Anonimo

Siamo messi come tre (seduti) su una sedia, con un gobbo nel mezzo.
(non è il massimo della comodità).

da Anonimo

Sono messo peggio di un cane in chiesa.

da Anonimo

Che tu sia maledetto assieme a chi ti ha allattato da piccolo.

da Anonimo

E' simpatico come un gattino (con le unghie affilate) attaccato allo scroto.

da Anonimo

E' simpatico come gli schiaffi al buio.

da Anonimo

E' simaptico come il fumo neghli occhi

da Anonimo

√ą coglione come "Tanan" che andava a messa al pomeriggio. (Si tratta di un modo di dire antecedente al Concilio Vaticano II, quano la messa al pomeriggio non c'era)

da Anonimo

Cesto

da Anonimo

Quando lo devi prendere nel culo, la camicia va su da sola.

da Anonimo

Scopare

da Anonimo

Moltissimo, molto, un bel po

da Anonimo

Gabbiano

da Anonimo

Asciugamano. Persona flaccida, mollacciona, straccio

da Anonimo

Falegname

da Anonimo

Che tu sia maledetto, di solito usato scherzosamente

da Filippo Pradelli

Odioso da morire

da Anonimo

Beccare

da Anonimo

Che ti venisse un accidente

da Anonimo