Dialetto: Varese

Lamentarsi, lagnarsi, mugugnare, barbottare tra sè.

da Anonimo

Letteralmente Franchi (valuta).
In molte zone del nord-ovest sinonimo di Lira.
In abbandono dall'avvento dell'Euro.

da Anonimo

Tappo di sughero. Tipica chiusura delle bottiglie di vino.
L'utensile adatto ad estrarre il tappo è il "tirabusciòn"

da Anonimo

Stupido o ingenuo. Uomo credulone.
Spesso abbreviato con il vocabolo "Ciulà"

da Anonimo

Discarica. Posto disordinato e sporco, bettola.
Luogo squallido.

da Anonimo

Gruppi di ragazzi che si trovano a schiumare e degenerare spesso vicino a fonti di acqua...nulla le ferma ne la pioggia ne il sole che spacca le pietre loro continueranno la loro missione!

da Anonimo

Io non lo so proprio

da Anonimo

Così, in questo modo

da Anonimo

Occhio

da Anonimo

Creare aloni di sudore sulle magliette, per estensione sudare.

da Anonimo

Fragole

da Anonimo

Organo genitale femminile

da Anonimo

Zobia, Zobiana, Gioeubia, Giobbia, Gioebia, Giobbiana, Giubbiana, Gibiana significa strega, a fine Gennaio in molti comuni del nord Italia si brucia, in cima a una catasta di legna, un fantoccio rappresentante la strega dell'inverno

da Anonimo

Stanco

da Anonimo

E' caduto gi√Ļ!

da Anonimo

Esclamazione di stupore usata anche come intercalare.

da Anonimo

Essere preso male o prendersi male,
anche preso ammale/prendersi ammale.

Essere di cattivo umore, depressi, o diventarlo in seguito a una delusione o cattiva notizia.
Usato anche in tono critico per indicare un atteggiamento scontroso, deprimente o apatico, oppure per... Leggi Tutto

da Anonimo

Essere preso bene o prendersi bene indica:

1. Prendersi bene per qualcuno: essere molto presi sentimentalmente da una persona, essere in procinto di innamorarsi.
2. Essere o diventare progressivamente di umore particolarmente buono, talvolta con convinzione di non poter fallire in... Leggi Tutto

da Anonimo

A caso

da Anonimo

A caso

da Anonimo